Ma Renzi: “Basta subalternità culturale alla magistratura”

 Il segretario alla LUISS: chiedere dimissioni per un avviso di garanzia è una barbarie
Roma – L’occasione è la presentazione del libro di Annalisa Chirico “Fino a prova contraria” (Marsilio).
E qui, alla LUISS, Matteo Renzi dà sfoggio del suo garantismo e della distanza che lo divide, su questo, dalla sinistra classica. «Tra i politici  osserva il segretario del Pd – c’è ormai da 20 anni una subalternità culturale alla magistratura molto forte. Si è avuto paura a dire che un avviso di garanzia è un avviso di garanzia, e chi sostiene che per un avviso di garanzia bisogna dimettersi dice una bestialità»
Condividi: