Referendum 2016: il magistrato ha il diritto di schierarsi?

Il 4 dicembre saremo chiamati a esprimerci sulla riforma costituzionale.
Chi indossa la toga come deve comportarsi?

A Firenze il procuratore capo Giuseppe Creazzo ci ha spiegato che andrà a votare, ma non rivela come: “Intendo tutelare la terzietà delle istituzioni ed evitare speculazioni”.
Il collega di Torino invece, Armando Spataro, anch’egli procuratore capo, ha aderito al comitato per il No, firma editoriali e partecipa attivamente ai dibattiti pubblici.

Tu con chi stai?

Crea la tua indagine per il feedback degli utenti

Condividi: