Tu puoi fare la differenzaDona
Diventa attivistasostienici
Ricevi la nostra newsletterIscriviti

LA NOSTRA CAUSA

È arrivato il tempo di riformare la giustizia italiana.

È arrivato il tempo di una giustizia “giusta”.

BLOG

Fino a prova contraria arriva a Napoli! |3 aprile, Napoli – Università Federico II

Lunedì 3 aprile saremo a Napoli, all’Università degli Studi Federico II, per parlare di un tema molto importante: come si coniugano immigrazione e legalità? Con noi ci saranno il procuratore...

Annalisa Chirico

Annalisa Chirico: «Gli italiani non si fidano delle toghe»

Fino a prova contraria, movimento fondato e presieduto dalla giornalista Annalisa Chirico, ha festeggiato martedì scorso il suo primo compleanno a Roma “Fino a prova contraria” ha compiuto un...

Schermata 2017-03-27 alle 10.49.09

Sparò per vendicare la moglie, condannato a 30 anni di cella

Singolare paradosso: basta un mese per condannare l’uomo che ha ucciso per la lentezza della giustizia. Il protagonista è Fabio di Lello, l’ex calciatore di Vasto che a febbraio attende...

[VIDEO] Il primo compleanno di Fino a prova contraria!

Martedì 21 marzo, primo giorno di primavera, Fino a prova contraria ha compiuto un anno di vita! Cosa abbiamo fatto nel nostro primo anno di battaglie per una giustizia giusta ed...

Giustizia troppo vecchia. Stefano Zurlo, Il Giornale, 29/03/2016

DUE ITALIANI SU TRE NON HANNO FIDUCIA NELLA GIUSTIZIA

Ecco il sondaggio SWG per Fino a prova contraria: SWG_FINO A PROVA CONTRARIA_marzo2017...

TESTIMONIAL

  • Gulotta

    Mi hanno trattato da presunto colpevole, e mi hanno strappato la vita. Perché non accada mai più

    Giuseppe Gulotta

    Ha trascorso 22 anni in carcere da innocente
  • Giuliano Amato

    La lentezza della giustizia civile e spesso l’imprevedibilità delle decisioni incidono negativamente sulla competitività del Paese.

    Giuliano Amato

    Politico, giurista e accademico,
    è giudice costituzionale dal 2013
  • Piero Tony

    Il processo in Italia non è più un semplice processo ma è spesso una grande gogna a causa del rapporto malato tra magistratura e sistema dell’informazione.

    Piero Tony

    Ex procuratore capo di Prato,
    iscritto a Magistratura Democratica
  • Paolo Mieli

    All’epoca il 99,9 percento del mondo dell’editoria e della stampa italiana era uniformemente colpevolista nei confronti di Enzo Tortora. Averne memoria è importante.

    Paolo Mieli

    Giornalista e saggista,
    già direttore del Corriere della Sera